Ultime novità in materia di cyber security

La sicurezza aziendale è tutto! Ma nell’era di internet, i nostri dati sensibili vengono messi sempre in pericolo e anche i sistemi di protezione più affidabili in teoria possono essere attaccati da hacker esperti. Per questo da un po’ di tempo esistono professionisti che utilizzano mezzi sempre più sofisticati per aiutare i propri clienti a tenere al sicuro file e dati. Si chiama Cyber Security e vanta una serie di strumenti in grado di proteggere e neutralizzare anche gli attacchi più pericolosi. Ma anche in questo campo bisogna continuamente aggiornarsi, stare al passo coi tempo così da restare pronti a qualunque evenienza. Quali sono dunque le ultime novità in materia di cyber security? Naturalmente un argomento così importante non poteva non essere al centro anche della discussione politica. Basti pensare che anche i governi di tutto il mondo sono costantemente sotto attacco da parte di hacker che, se in possesso di dati importanti, potrebbero renderli noti o peggio, farne un uso criminoso e ricattatorio. Perciò le ultime novità in materia di cyber security riguardano proprio il decreto legge sulla cybersicurezza, approvato da poco dall’Aula della Camera. Cosa dice il testo, approvato con tutti i voti pieni della maggioranza e con l’astensione delle opposizioni?

Eccone cosa ha dichiarato a proposito Emanuele Scagliusi, facente parte della commissione Trasporti alla Camera che figura come relatore del suddetto provvedimento: “Oggi alla Camera è stato approvato in via definitiva il decreto sulla sicurezza cibernetica. Un testo importante, perché rappresenta finalmente una risposta di carattere strutturale a un fenomeno già molto diffuso e che sarà sempre più rilevante negli anni a venire. Secondo i massimi esperti di cyber security, infatti, l’era della guerra cibernetica è già cominciata. Insomma, le ultime novità in materia di Cyber Security lasciano ben sperare su un futuro più protetto da attacchi informatici. Queste informazioni sono state riportate da enti governativi che da tempo lavorano nel campo della sicurezza informatica. Importante il contributo delle università italiane, le quali, a stretto rapporto di cooperazione con aziende e liberi professionisti del settore, hanno sviluppato dei protocolli di cyber security adottabili dalle pubblichi amministrazioni, anche per l’utente, visto che, ad oggi, anche su Google attività come la semplice ricerca di un sito potrebbe indurci in un pericolo, evitabile però se si utilizza un buon browser quale Chrome di proprietà di Google stesso.. La sicurezza informatica in Italia passa per il grande lavoro di ricerca e sviluppo fatto perlopiù nelle città di Roma e Milano. I migliori consulenti di cyber security in Italia non abbandonano mai l’attività di ricerca: la militarizzazione del cyber spazio è diventato anche un ambiente di ricerca dove mantenere altissimo il livello di sicurezza.