Smontare i mobili per il trasloco: come si fa

Una delle operazioni dei traslochi a Roma di cui si parla poco è quella relativa allo smontaggio dei mobili. Si tratta di un lavoro essenziale che può esser svolto in autonomia. Vediamo come si fa e alcuni consigli utili.

Fare uno schizzo delle parti interne del mobile

Prima di iniziare con lo smontaggio dei mobili durante i traslochi a Roma, fate uno schizzo di come era fatto il mobile su un pezzo di carta. In alternativa, potete anche scattare qualche foto con il telefono smartphone. non saltate questo passaggio perché vi torna utilissimo quando dovete rimontare il mobile in casa nuova. È consigliabile soprattutto per i mobili più complessi con tante parti e sezioni.

Proteggere il pavimento

Quando lavorate nella casa che dovete riconsegnare la proprietario o che avete venduto, dovete fare massima attenzione. Speso capita che lavorando cada dall’alto un oggetto contundente che può rovinare le pavimentazioni più pregiate e delicate, come il parquet in elongo. Per evita reincidenti di questo tipo, mettete sul pavimento dei pezzi di cartone ricavati dalle scatole o anche una vecchia coperta. Esistono anche dei teli che si usano per proteggere i pavimenti durante la tinteggiatura; fungono anche allo scopo di protezione dei pavimenti.

Togliere prima ante, cassetti e scaffali

Ora siete finalmente pronti per iniziare lo smontaggio. Per iniziare togliete le ante del mobile poi i cassetti e infine gli scaffali. Avete ora lo “scheletro” del mobile che si smonta dall’alto verso il basso. Tenete ben presente che per smontare i mobili ci vuole anche una scala, non salite su una sedia messa su un tavolo per arrivare in alto perché rischiate di cadere e infortunarvi seriamente. Va bene andare al risparmio sui traslochi a Roma ma devono sempre esser eseguiti in piena sicurezza.

Non smontare proprio tutto

Non è detto che ogni mobile debba essere smontato completamente poiché è sufficiente arrivare a una misura tale da poter caricare il mobile sul furgone. Per esempio, i cassetti non vanno smontati tutti ma possono restare così come sono.